0 3 minuti 3 settimane

Buon risultato per la lista Lega Forza Italia al primo turno, che si attesta su una percentuale vicina al 16% (15,94% per l’esattezza) bene anche Alessandro Rivi, che riesce a confermarsi con numeri personali importanti. Questa l’analisi post voto, dell’ex capogruppo del carroccio a Palazzo delle Laudi

“Fabrizio Innocenti è una garanzia per la nostra città e per l’intera comunità” queste le prime dichiarazioni post voto, dell’esponente della Lega Sansepolcro, Alessandro Rivi “il programma che abbiamo presentato in queste settimane ci ha premiato con percentuali importanti, questo ci da la cifra di quanto di buono abbiamo fatto, presentato proposte concrete e molto apprezzate dalla cittadinanza. Molto “furbamente” Laurenzi enfatizza le percentuali ottenute dalla sua coalizione, che prende il 40% delle preferenze. Ricordo al candidato del centro sinistra, che il centro destra a Sansepolcro è maggioranza, se vogliamo sommare i voti di entrambe le liste, la forbice che divide le due colazioni è di soli 85 voti, in favore del candidato Laurenzi, pertanto ce la giocheremo al secondo turno. Noi dobbiamo proseguire sulla nostra strada” prosegue Rivi “e spiegare a tutti coloro i quali hanno scelto di non votare al primo turno, la bontà del nostro progetto. Abbiamo una missione, liberare il Borgo, le frazioni e l’intero territorio da un centro sinistra, che ha fatto solo danni, a tutti i livelli. Ricordo a tutti, che in questi anni sono stati scientificamente ridotti i servizi sanitari, che il sistema dei rifiuti è allo sbando, potrei continuare, ma ci vorrebbero ore per elencare quanto di totalmente sbagliato hanno fatto il PD e i suoi alleati in decenni di cattivo Governo. Commentando numeri e percentuali, Lega e Forza Italia prendono il 16% dei voti, buon risultato da cui ripartire e gettare le basi di una crescita che vedo alla nostra portata. Per il secondo turno dovremo sederci ad un tavolo con tutte le componenti del centro destra” conclude Alessandro Rivi “abbiamo valori comuni, dobbiamo ripartire dalle cose che ci uniscono, non da quelle che ci dividono. Abbiamo un obbiettivo comune, ridare a Sansepolcro la centralità e il rispetto che merita.”

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *